Ustation

il network dei media universitari e degli studenti reporter

Nuovo utente? Registrati Recupera password


Università

Bologna, studenti e anziani alleati contro il caro-affitti

Scritto da Giorgio Pennisi il 25 agosto 2011

Per il quarto anno consecutivo parte l’iniziativa “Nonni adottano studenti”, promossa da Confabitare. Gli studenti abitano in casa degli anziani gratuitamente in cambio di compagnia e piccole commissioni

Cominciano ad arrivare già numerosi a Bologna i primi studenti universitari alla ricerca di un alloggio in previsione dell'inizio del nuovo anno accademico. E torna per il quarto anno consecutivo l'iniziativa 'Nonni adottano studenti' proposta da Confabitare-Associazione Proprietari Immobiliari di Bologna, che dopo le esperienze positive raccolte tra studenti ed anziani ha deciso di replicarla anche per il prossimo anno accademico.

«Ripartiamo proprio in questo periodo, perché è il momento in cui gli studenti universitari arrivano nella nostra città e iniziano a cercare degli alloggi in previsione del nuovo anno accademico», a parlare è Alberto Zanni, presidente di Confabitare. «Mettiamo in contatto persone anziane sole o in coppia, che hanno disponibilità di una camera nell'appartamento in cui abitano, dove magari si è liberata una stanza, con gli studenti, che poi verranno ospitati gratuitamente in casa loro. In cambio questi studenti offrono la loro compagnia, la loro assistenza». Lo studente quindi avrà a disposizione una stanza singola, già pronta ed arredata, e senza dover pagare un affitto.

ASCOLTA L’INTERVISTA A ALBERTO ZANNI


«Non parliamo di lavori domestici – precisa Zanni -, ma di quelle piccole attenzioni quotidiane che uno studente può dare ad un anziano (andare alla posta per pagare un bollettino, andare in farmacia a ritirare le medicine). Ma soprattutto la compagna: per un anziano è importante avere uno giovane che gli fa compagnia e che può essere d'aiuto. Questo è lo spirito dell'iniziativa».

«Iniziativa che ha anche altri obiettivi – continua il presidente di Confabitare -, intanto quello di combattere il mercato nero degli affitti per gli studenti universitari, sappiamo che è una piaga della nostra città. In questo caso gli alloggi sono assolutamente gratuiti, non c'è mercato nero. E poi quello di evitare truffe a carico degli anziani: sappiamo che gli anziani sono soggetti particolarmente colpiti da chi vuole effettuare delle truffe in appartamenti; avere la presenza di un giovane che può intervenire è un ottimo dissuasore contro questo tipo di inganno contro gli anziani».

«Negli anni passati è andata bene, sempre in crescendo – conclude il Zanni -, fino all'anno scorso in cui siamo riusciti a collocare fino a 53 studenti. Un risultato sicuramente positivo. E' un'iniziativa di carattere sociale che noi facciamo a favore delle fasce deboli, delle fasce più colpite dal mercato immobiliare».

Per aderire basta rivolgersi agli uffici di Confabitare Bologna, in Via Marconi 6/II, telefonando anche al 051270444, oppure scrivendo alla mail info@confabitare.it e inviando i propri dati e recapiti.
 


commenti

CARICA I TUOI CONTENUTI

cuervolucion